Indice del forum FORUM INFERMIERISTICO IN AREA CRITICA

 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

Trasporto della persona critica
Vai a 1, 2  Successivo
 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> ESPERIENZE
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
azbzzz
DIRETTORE GENERALE
DIRETTORE GENERALE


Registrato: 11/11/08 21:12
Messaggi: 6031
Residenza: padova

MessaggioInviato: Dom Feb 02, 2014 4:24 pm    Oggetto: Trasporto della persona critica Rispondi citando

Voi come trasportate la persona critica? Magari in ecmo, magari con aneurisma in rottura, insufficienza respiratoria "inventilabile".
Scrivo questo perche' ho esperienza di decine di strutture sparse per l' Italia che hanno inviato persone dove lavoro in condizioni molto critiche con modalita' piu' disparate possibili.
La mia esperienza mi dice che non esistono "protocolli applicati" a livello nazionale ma ogni struttura fa quello che vuole e spessissimo ogni reparto.
Ho esperienza della persona in ecmo trasportata da due persone con altissima sicura tecnologia di cui una solo sapeva armeggiare, alla persona con insufficienza respiratoria "grave" trasportata da due medici due infermieri e un oss, non intubata, a trasporto in ecmo con sette persone, due ambulanze e polizia davanti e dietro. Ok
Ho esperienza di persona trasportata in aereo e da Venezia telefonano di andarla a prendere ma nessuno va perche' e' divieto dell' azienda di andare a prendere persone provenienti da extraregione. Lavoro in un azienda che fa proprio il detto: "IN PRESENZA DEL MEDICO L' INFERMIERE SERVE SOLO A TIRARE IL LETTO" e mi trovo l' infermiere durante un trasporto afferente. Purtroppo...

_________________
PAOLO

Non serve studiare per fare l' infermiere!
Top
Profilo Invia messaggio privato
eduz90
RICERCATORE INFERMIERISTICO
RICERCATORE INFERMIERISTICO


Registrato: 21/04/11 19:32
Messaggi: 1364
Residenza: Verona

MessaggioInviato: Lun Feb 03, 2014 12:21 am    Oggetto: Rispondi citando

la siaarti ha pubblicato delle linee guida sul trasporto del pz critico, ma te vorresti sapere la realtà delle altre strutture?
La misera esperienza che ti posso dare per verona è per un pz pediatrico (6 mesi):
-premetto che a mio avviso non si sappia gestire l'emergenza nel pz pediatrico da personale senza esperienza intesivista in ambito neonatale.

-nel trasporto a cui mi riferisco erano presenti 1 infermiere della rianimazione (adulti con però esperienze di sala anche con pz pediatrici, le equipe di anestesia girano tra reparto adulti e blocco operatorio sia per pz adulti che pediatrici), 1 anestesista, 1 medico dell'encoematologia pediatrica, 1 specializzando in anestesia e rianimazione, io beduino che conosco il mezzo e i presidi dell'ambulanza su cui si viaggia.

-pz con insufficienza respiratoria ed epa non cardiogeno: pediatra che ventila, anestesista che regge tubo ot nel trasporto, infermiere deputato alla broncoaspirazione, personale ambulanza + specializzando che guardano! Paolo, dirai che spreco! e non mi sento di darti torto!

Il link della siaarti è questo, secondo documento:
Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


_________________
Due cose sono infinite: l’universo e la stupidità umana, ma riguardo l’universo ho ancora dei dubbi.
Albert Einstein
Top
Profilo Invia messaggio privato
SWAN-GANZ
AMMINISTRATORE
AMMINISTRATORE


Registrato: 10/04/08 17:34
Messaggi: 47327
Residenza: Genova

MessaggioInviato: Lun Feb 03, 2014 12:38 am    Oggetto: Re: Trasporto della persona critica Rispondi citando

Pazzia! Follia! Qui si sta parlando, anche l'associazione di paziente critico e non paziente che fra due minuti morirà!
BELIN, qui parliamo di ecmo, aneurisma in rottura, insufficienza respiratoria "inventilabile".

Qui non parliamo di legge ma di buon senso, PRIMA si stabilizza e poi si trasporta. La nostra azienda non ha gli strumentari? lo sapete che se un'equipe della stessa regione si può spostare per operare in struttura più decadente?
Mai successo, anzi equipe venute da noi.
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail MSN
SWAN-GANZ
AMMINISTRATORE
AMMINISTRATORE


Registrato: 10/04/08 17:34
Messaggi: 47327
Residenza: Genova

MessaggioInviato: Lun Feb 03, 2014 12:48 am    Oggetto: Rispondi citando

Ma poi aneurisma in rottura?!?!?!?!?!, ma da quando vivono oltre due secondi???????
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail MSN
azbzzz
DIRETTORE GENERALE
DIRETTORE GENERALE


Registrato: 11/11/08 21:12
Messaggi: 6031
Residenza: padova

MessaggioInviato: Lun Feb 03, 2014 2:42 pm    Oggetto: Re: Trasporto della persona critica Rispondi citando

SWAN-GANZ ha scritto:
Pazzia! Follia! Qui si sta parlando, anche l'associazione di paziente critico e non paziente che fra due minuti morirà!
BELIN, qui parliamo di ecmo, aneurisma in rottura, insufficienza respiratoria "inventilabile".

Qui non parliamo di legge ma di buon senso, PRIMA si stabilizza e poi si trasporta. La nostra azienda non ha gli strumentari? lo sapete che se un'equipe della stessa regione si può spostare per operare in struttura più decadente?
Mai successo, anzi equipe venute da noi.


Se non sai stabilizzare, se non hai una cardiochirurgia o una chirurgia vascolare, se non sai ventilare la persona veramente critica cerchi in tutti i modi di sbolognare la patata bollente a chi lo sa fare.
Me ne arrivano da un posto in cui un utente precedentemente ha scritto. Nelle condizioni descritte rigorosamente SENZA CENTRALE MA CON UN PICC e una o due periferiche con ammine in infusione industriale. Ok

_________________
PAOLO

Non serve studiare per fare l' infermiere!
Top
Profilo Invia messaggio privato
Yuri
COORDINATORE MODERATORI
COORDINATORE MODERATORI


Registrato: 04/01/10 23:45
Messaggi: 1260
Residenza: Fiesole (FI)

MessaggioInviato: Lun Feb 03, 2014 6:52 pm    Oggetto: Rispondi citando

Senza centrale ma con un PICC??? stupito

_________________
Master "Anestesia e Terapia intensiva" 2004
ACLS IRC/ERC 2004
Competence in elettrostimolazione cardiaca 2006
Laurea Magistrale Sc. Inf.che 2009
Master in "Nursing degli accessi venosi centrali" 2011
Master in "Infermieristica Legale e Forense" 2014
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
eduz90
RICERCATORE INFERMIERISTICO
RICERCATORE INFERMIERISTICO


Registrato: 21/04/11 19:32
Messaggi: 1364
Residenza: Verona

MessaggioInviato: Lun Feb 03, 2014 8:27 pm    Oggetto: Rispondi citando

2 ospedali cittadini (stessa azienda), uno solo con tip e solo in quello con la tip a ci sono ventilatori settabili per pz pediatrico. Almeno cosi mi è stato detto, ma può essere realtà? un ventilatore non ha parametri settabili per pz pediatrici e adulti? In quel caso il pz necessitava di ventilazione meccanica con una peep enon c'era nessun device in tutto l'ospedale (dove comunque c'è una pat. neonatale e sale parto) che potesse essere utilizzato su un pz di 6 mesi. Da qui il trasferimento nell'altro ospedale con tip e ventilatori pediatrici, non appena il pz fosse stato stabilizzato un minimo.
ps. è stato ventilato manulamente per almeno 2ore e mezzo.
Purtroppo...

_________________
Due cose sono infinite: l’universo e la stupidità umana, ma riguardo l’universo ho ancora dei dubbi.
Albert Einstein
Top
Profilo Invia messaggio privato
MuKk0tT4
VICE DIRETTORE GENERALE
VICE DIRETTORE GENERALE


Registrato: 05/05/08 11:09
Messaggi: 3750
Residenza: Pescara....in Abruzzo per chi non lo sa ;)

MessaggioInviato: Lun Feb 03, 2014 11:00 pm    Oggetto: Rispondi citando

e meno male che la terronia siamo noi....brividiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii

_________________
Carolina
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage MSN
gu.imbriaco
SUPERMODERATORE
SUPERMODERATORE


Registrato: 16/09/09 01:53
Messaggi: 1572
Residenza: Bologna

MessaggioInviato: Lun Feb 03, 2014 11:15 pm    Oggetto: Rispondi citando

Premetto che non voglio fare l'eroe...

Quando trasporti un paziente critico DEVI GARANTIRE lo stesso livello di monitoraggio che hai in terapia intensiva, indipentemente che il trasporto sia di qualche piano per fare una TAC o in elicottero verso un'altra rianimazione perchè hai necessità di liberare posti letto.

Noi abbiamo montato il Servo I in elicottero più volte, per trasportare pazienti con problemi respiratori non gestibili con l'Oxylog3000.

E la EtCO2, quante volte viene usata?

_________________
"Ristabilire il mansionario AD PERSONAM, questa è la via..."
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
azbzzz
DIRETTORE GENERALE
DIRETTORE GENERALE


Registrato: 11/11/08 21:12
Messaggi: 6031
Residenza: padova

MessaggioInviato: Mar Feb 04, 2014 5:58 pm    Oggetto: Rispondi citando

Yuri ha scritto:
Senza centrale ma con un PICC??? stupito


Nella mia mentalita' non lo considero una "CENTRALE". Invidio la rianimazione che posiziona il picc perche', secondo me, e' un unita' a scarsi carichi di lavoro con assistenza a persone, fatto il conto sui carichi di lavoro di 12 mesi a bassa gravita'. Quando arrivano da me prima prescrizione:
"Prendiamo centrale, togli picc.
MI SERVONO LUMI, TANTI LUMI. Ok

_________________
PAOLO

Non serve studiare per fare l' infermiere!


L'ultima modifica di azbzzz il Mar Feb 04, 2014 6:04 pm, modificato 1 volta
Top
Profilo Invia messaggio privato
azbzzz
DIRETTORE GENERALE
DIRETTORE GENERALE


Registrato: 11/11/08 21:12
Messaggi: 6031
Residenza: padova

MessaggioInviato: Mar Feb 04, 2014 6:13 pm    Oggetto: Rispondi citando

eduz90 ha scritto:
2 ospedali cittadini (stessa azienda), uno solo con tip e solo in quello con la tip a ci sono ventilatori settabili per pz pediatrico. Almeno cosi mi è stato detto, ma può essere realtà? un ventilatore non ha parametri settabili per pz pediatrici e adulti? In quel caso il pz necessitava di ventilazione meccanica con una peep enon c'era nessun device in tutto l'ospedale (dove comunque c'è una pat. neonatale e sale parto) che potesse essere utilizzato su un pz di 6 mesi. Da qui il trasferimento nell'altro ospedale con tip e ventilatori pediatrici, non appena il pz fosse stato stabilizzato un minimo.
ps. è stato ventilato manulamente per almeno 2ore e mezzo.
Purtroppo...


Dalla tue parti irreale la mancanza di ventilatori per Adulto, bambino, neonato.
Probabile, come le persone da dove studi mi vengono inviate, non vi siano competenze di nicchia per il settaggio del ventilatore e la ventilazione della persona sotto i 5 kg di peso. Cio' che scrivo non e' dispregio nei riguardi dei sanitari ma riconoscenza di buon senso.
Ok

_________________
PAOLO

Non serve studiare per fare l' infermiere!
Top
Profilo Invia messaggio privato
azbzzz
DIRETTORE GENERALE
DIRETTORE GENERALE


Registrato: 11/11/08 21:12
Messaggi: 6031
Residenza: padova

MessaggioInviato: Mar Feb 04, 2014 6:25 pm    Oggetto: Rispondi citando

Che esperienze avete voi di ricovero afferente da altra struttura di persona ad alta criticita'? pensare
Sempre tutto secondo canoni di sicurezza, buon senso ed efficenza?

_________________
PAOLO

Non serve studiare per fare l' infermiere!
Top
Profilo Invia messaggio privato
eduz90
RICERCATORE INFERMIERISTICO
RICERCATORE INFERMIERISTICO


Registrato: 21/04/11 19:32
Messaggi: 1364
Residenza: Verona

MessaggioInviato: Mar Feb 04, 2014 7:14 pm    Oggetto: Rispondi citando

gu.imbriaco ha scritto:
Premetto che non voglio fare l'eroe...

Quando trasporti un paziente critico DEVI GARANTIRE lo stesso livello di monitoraggio che hai in terapia intensiva, indipentemente che il trasporto sia di qualche piano per fare una TAC o in elicottero verso un'altra rianimazione perchè hai necessità di liberare posti letto.

Noi abbiamo montato il Servo I in elicottero più volte, per trasportare pazienti con problemi respiratori non gestibili con l'Oxylog3000.

E la EtCO2, quante volte viene usata?


EtCO2? Vista forse una volta. Ma non faccio testo io, visto la mancanza di esperienza. Per quel poco che so la utilizzerei di routine nel pz ventilato in condizioni critiche. Sbaglierei?

_________________
Due cose sono infinite: l’universo e la stupidità umana, ma riguardo l’universo ho ancora dei dubbi.
Albert Einstein
Top
Profilo Invia messaggio privato
MuKk0tT4
VICE DIRETTORE GENERALE
VICE DIRETTORE GENERALE


Registrato: 05/05/08 11:09
Messaggi: 3750
Residenza: Pescara....in Abruzzo per chi non lo sa ;)

MessaggioInviato: Mer Feb 05, 2014 1:49 am    Oggetto: Rispondi citando

gu.imbriaco ha scritto:

E la EtCO2, quante volte viene usata?


solo in STEN con Eliambulanza.........è più tempestiva.
ma di routine in ambulanza mai, crea spazio morto e per i piccolini anche 1,4ml in più vuol dire molto

_________________
Carolina
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage MSN
SWAN-GANZ
AMMINISTRATORE
AMMINISTRATORE


Registrato: 10/04/08 17:34
Messaggi: 47327
Residenza: Genova

MessaggioInviato: Mer Feb 05, 2014 9:09 am    Oggetto: Re: Trasporto della persona critica Rispondi citando

azbzzz ha scritto:
SWAN-GANZ ha scritto:
Pazzia! Follia! Qui si sta parlando, anche l'associazione di paziente critico e non paziente che fra due minuti morirà!
BELIN, qui parliamo di ecmo, aneurisma in rottura, insufficienza respiratoria "inventilabile".

Qui non parliamo di legge ma di buon senso, PRIMA si stabilizza e poi si trasporta. La nostra azienda non ha gli strumentari? lo sapete che se un'equipe della stessa regione si può spostare per operare in struttura più decadente?
Mai successo, anzi equipe venute da noi.


Se non sai stabilizzare, se non hai una cardiochirurgia o una chirurgia vascolare, se non sai ventilare la persona veramente critica cerchi in tutti i modi di sbolognare la patata bollente a chi lo sa fare.
Me ne arrivano da un posto in cui un utente precedentemente ha scritto. Nelle condizioni descritte rigorosamente SENZA CENTRALE MA CON UN PICC e una o due periferiche con ammine in infusione industriale. Ok

Anche con precedenti siete nel torto.

Amine, non ammine.
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail MSN
SWAN-GANZ
AMMINISTRATORE
AMMINISTRATORE


Registrato: 10/04/08 17:34
Messaggi: 47327
Residenza: Genova

MessaggioInviato: Mer Feb 05, 2014 9:10 am    Oggetto: Rispondi citando

Yuri ha scritto:
Senza centrale ma con un PICC??? stupito

In che mani siamo eh? Ho paura!!!
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail MSN
SWAN-GANZ
AMMINISTRATORE
AMMINISTRATORE


Registrato: 10/04/08 17:34
Messaggi: 47327
Residenza: Genova

MessaggioInviato: Mer Feb 05, 2014 9:16 am    Oggetto: Rispondi citando

gu.imbriaco ha scritto:
Premetto che non voglio fare l'eroe...

Quando trasporti un paziente critico DEVI GARANTIRE lo stesso livello di monitoraggio che hai in terapia intensiva, indipentemente che il trasporto sia di qualche piano per fare una TAC o in elicottero verso un'altra rianimazione perchè hai necessità di liberare posti letto.

Noi abbiamo montato il Servo I in elicottero più volte, per trasportare pazienti con problemi respiratori non gestibili con l'Oxylog3000.

E la EtCO2, quante volte viene usata?

Gu...trasportate con un aneurisma in rottura??? pensare in ECMO?
Mi vergogno che non venga usato di default il Servo one ma ancora quello di Garibaldi.

No EtCO2 perché è raro trovare il modulo che funzioni veramente bene. Cambiati ma nulla.
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail MSN
SWAN-GANZ
AMMINISTRATORE
AMMINISTRATORE


Registrato: 10/04/08 17:34
Messaggi: 47327
Residenza: Genova

MessaggioInviato: Mer Feb 05, 2014 9:20 am    Oggetto: Rispondi citando

azbzzz ha scritto:
Yuri ha scritto:
Senza centrale ma con un PICC??? stupito


Nella mia mentalita' non lo considero una "CENTRALE". Invidio la rianimazione che posiziona il picc perche', secondo me, e' un unita' a scarsi carichi di lavoro con assistenza a persone, fatto il conto sui carichi di lavoro di 12 mesi a bassa gravita'. Quando arrivano da me prima prescrizione:
"Prendiamo centrale, togli picc.
MI SERVONO LUMI, TANTI LUMI. Ok

Innanzitutto il PICC è un CVC solo a bassissima infusione. Se metti due flebo non vanno velocemente.

Da me si dice, togliamo il CVC e faccimo mettere il PICC.
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail MSN
SWAN-GANZ
AMMINISTRATORE
AMMINISTRATORE


Registrato: 10/04/08 17:34
Messaggi: 47327
Residenza: Genova

MessaggioInviato: Mer Feb 05, 2014 9:22 am    Oggetto: Rispondi citando

eduz90 ha scritto:
gu.imbriaco ha scritto:
Premetto che non voglio fare l'eroe...

Quando trasporti un paziente critico DEVI GARANTIRE lo stesso livello di monitoraggio che hai in terapia intensiva, indipentemente che il trasporto sia di qualche piano per fare una TAC o in elicottero verso un'altra rianimazione perchè hai necessità di liberare posti letto.

Noi abbiamo montato il Servo I in elicottero più volte, per trasportare pazienti con problemi respiratori non gestibili con l'Oxylog3000.

E la EtCO2, quante volte viene usata?


EtCO2? Vista forse una volta. Ma non faccio testo io, visto la mancanza di esperienza. Per quel poco che so la utilizzerei di routine nel pz ventilato in condizioni critiche. Sbaglierei?

Il paziente in rianimazione DEVE sempre avere l'EtCO2 Wink
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail MSN
azbzzz
DIRETTORE GENERALE
DIRETTORE GENERALE


Registrato: 11/11/08 21:12
Messaggi: 6031
Residenza: padova

MessaggioInviato: Gio Feb 06, 2014 12:29 pm    Oggetto: Rispondi citando

"Amine, non ammine."

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


_________________
PAOLO

Non serve studiare per fare l' infermiere!
Top
Profilo Invia messaggio privato
SWAN-GANZ
AMMINISTRATORE
AMMINISTRATORE


Registrato: 10/04/08 17:34
Messaggi: 47327
Residenza: Genova

MessaggioInviato: Sab Feb 08, 2014 7:39 am    Oggetto: Rispondi citando

La pagina non apre...comunque fidati è TRECCANI e non un libro di medicina e chirurgia...trovamelo su un libro serio, sai quante parole sbagliano? Oppure si possono dire in entrambi i modi? In caso di amine no, si scrive con una M.
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail MSN
Yuri
COORDINATORE MODERATORI
COORDINATORE MODERATORI


Registrato: 04/01/10 23:45
Messaggi: 1260
Residenza: Fiesole (FI)

MessaggioInviato: Sab Feb 08, 2014 2:48 pm    Oggetto: Rispondi citando

Si possono chiamare in entrambi i modi.

_________________
Master "Anestesia e Terapia intensiva" 2004
ACLS IRC/ERC 2004
Competence in elettrostimolazione cardiaca 2006
Laurea Magistrale Sc. Inf.che 2009
Master in "Nursing degli accessi venosi centrali" 2011
Master in "Infermieristica Legale e Forense" 2014
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
SWAN-GANZ
AMMINISTRATORE
AMMINISTRATORE


Registrato: 10/04/08 17:34
Messaggi: 47327
Residenza: Genova

MessaggioInviato: Mar Feb 11, 2014 8:37 am    Oggetto: Rispondi citando

Intendi come fentanil e fentanyl?
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail MSN
gu.imbriaco
SUPERMODERATORE
SUPERMODERATORE


Registrato: 16/09/09 01:53
Messaggi: 1572
Residenza: Bologna

MessaggioInviato: Mar Feb 11, 2014 10:04 am    Oggetto: Rispondi citando

Vado per punti, se me li ricordo tutti...

EtCO2... SEMPRE! E' l'indicatore più rapido di problemi ventilatori o problemi con il tubo. E durante il trasporto capita, soprattutto perchè (per esperienza diretta) spesso chi si occupa di trasporto ha meno dimestichezza con i device da terapia intensiva rispetto a chi ci lavora tutti i giorni.

Per la cronaca, sto provando a usare la EtCO2 nasale sui pazienti in NIV, per vedere se come parametro è affidabile e può ridurre il numero di EGA.

ECMO, non ho esperienza, da noi non si usa. Il centro di riferimento ECMO è un altro ospedale.
Però ho trasportato grandi obesi con ARDS con 18 di peep e 10 infusioni in continuo. L'ECMO credo aggiunga solo un pò di complessità ma nemmeno tanto...

CVC o PICC... noi tendiamo a minimizzare l'invasività. Appena possibile togliamo CVC e mettiamo PICC o Midline a seconda delle esigenze.
Abbiamo provato un paio di PICC Power Injectable bilume ma non mi sono fatto una grande idea della loro effettiva capacità di sostituire un CVC.

Aneurismi in rottura no, li portiamo in sala di corsa...
Però diverse dissezioni traumatiche dell'aorta, portate in ambulanza all'ospedale con la cardiochirurgia.
Che finito l'intervento te li rimanda con lo specializzando che ventila con il va e vieni mentre chatta con la morosa sul cellulare...
Immagina l'EGA all'arrivo... Ok

_________________
"Ristabilire il mansionario AD PERSONAM, questa è la via..."
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
stefseb
INFERMIERE
INFERMIERE


Registrato: 01/08/11 10:18
Messaggi: 286
Residenza: Bologna

MessaggioInviato: Mar Feb 11, 2014 9:43 pm    Oggetto: Rispondi citando

gu.imbriaco ha scritto:


Aneurismi in rottura no, li portiamo in sala di corsa...
Però diverse dissezioni traumatiche dell'aorta, portate in ambulanza all'ospedale con la cardiochirurgia.
Che finito l'intervento te li rimanda con lo specializzando che ventila con il va e vieni mentre chatta con la morosa sul cellulare...
Immagina l'EGA all'arrivo... Ok


Dipende dalla morosa! Hi ! risata
Sai io "vengo" da là e 20 anni fa da noi c'era la cultura del va e vieni ventilavamo a mano in migliaia di situazioni, però sai la CO2 per noi non era così cattiva!
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> ESPERIENZE
Vai a 1, 2  Successivo
Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore
Vai a 1, 2  Successivo
Pagina 1 di 2

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
c d
e



Powered by phpBB © 2001 - 2005 phpBB Group
Theme ACID v1.5 par HEDONISM
phpbb.it

Abuse - Segnalazione abuso - Utilizzando questo sito si accettano le norme di TOS & Privacy.
Powered by forumup.it forum gratis free, crea il tuo forum gratis free ora! Created by Hyarbor & Qooqoa
Confirmed

Page generation time: 0.271