Indice del forum FORUM INFERMIERISTICO IN AREA CRITICA

 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

ORDINE DI SERVIZIO
Vai a Precedente  1, 2
 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> LEGISLAZIONE
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
SWAN-GANZ
AMMINISTRATORE
AMMINISTRATORE


Registrato: 10/04/08 17:34
Messaggi: 47325
Residenza: Genova

MessaggioInviato: Ven Ago 15, 2014 10:52 am    Oggetto: Rispondi citando

Ho letto sul web: l'ordine di servizio può essere fatto anche telefonicamente in caso di urgenza ma dopo DEVI pretendere lo stesso ordine in forma cartacea.

E anche qui...chi avrà ragione? come stanno realmente le cose? ovunque ti giri [CENSORED] casino casino! Testata
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail MSN
susy
MODERATORE SENIOR
MODERATORE SENIOR


Registrato: 14/05/08 10:19
Messaggi: 750
Residenza: pavia

MessaggioInviato: Ven Ago 15, 2014 7:20 pm    Oggetto: Rispondi citando

Yuri ha scritto:
Ho incontrato questo mio amico avvocato e gli ho sottoposto la questione. Leggendo il testo della legge ha interpretato il tutto, riassumendo, in questo:
"Indicando come necessaria la comunicazione scritta per la validità dell'ordine di servizio, qualsiasi sistema che ottemperi a questa disposizione è da ritenersi legalmente valida. Nella fattispecie, tanto un ordine recapitato a mano, quanto una raccomandata, quanto una PEC possono dirsi sistemi validi per tale comunicazione. Essendo poi, la PEC, equiparata ad una raccomandata con ricevuta di ritorno, nel momento in cui ci sia ricevuta di lettura da parte del destinatario, la comunicazione è da ritenersi valida a tutti gli effetti legali."


Ok ma se la raccomandata non la ritiro io, ma un parente ad esempio o un vicino di casa, visto che si può fare e poi io la leggo in ritardo cosa succede?
I miei dubbi restano e anche il parere del legale non mi basta per toglierli.. Purtroppo...

_________________
"Può darsi che non siate responsabili per la situazione in cui vi trovate, ma lo diventerete se non fate nulla per cambiarla"
Martin Luther King


Susy, infermiera e altro
Top
Profilo Invia messaggio privato
Yuri
COORDINATORE MODERATORI
COORDINATORE MODERATORI


Registrato: 04/01/10 23:45
Messaggi: 1260
Residenza: Fiesole (FI)

MessaggioInviato: Ven Ago 15, 2014 10:54 pm    Oggetto: Rispondi citando

La legge prevede che la raccomandata sia nominativa e debba essere ritirata solo dal destinatario o da persona che si identifica quale abilitata al ritiro (ovverosia suo delegato appositamente munito di delega firmata e documento di identità del delegante). Da ciò si desume che non sia possibile che sia altra persona non autorizzata a riceverla (anche se succede spesso e volentieri). Se poi il postino, violando la legge, la consegna (sulla parola) a tuo zio, sarà tua premura denunciare il reato all'autorità e chiedere che vengano presi i provvedimenti del caso, ivi compreso il risarcimento del danno subito.

_________________
Master "Anestesia e Terapia intensiva" 2004
ACLS IRC/ERC 2004
Competence in elettrostimolazione cardiaca 2006
Laurea Magistrale Sc. Inf.che 2009
Master in "Nursing degli accessi venosi centrali" 2011
Master in "Infermieristica Legale e Forense" 2014
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Yuri
COORDINATORE MODERATORI
COORDINATORE MODERATORI


Registrato: 04/01/10 23:45
Messaggi: 1260
Residenza: Fiesole (FI)

MessaggioInviato: Sab Ago 16, 2014 12:07 am    Oggetto: Rispondi citando

Cito, per completezza, il testo dell'art. 1335 del C.C. che recita:

"Articolo 1335
Presunzione di conoscenza

La proposta , l' accettazione , la loro revoca e ogni altra dichiarazione diretta a una determinata persona si reputano conosciute nel momento in cui giungono all'indirizzo del destinatario, se questi non prova di essere stato, senza sua colpa, nell'impossibilità di averne notizia.
"

Segue la spiegazione, tratto da un sito giurisprudenziale:
"La prova richiesta dalla legge per poter vincere la presunzione legale, deve necessariamente avere ad oggetto un fatto o una situazione che spezza o interrompe in modo duraturo il collegamento esistente tra il destinatario ed il luogo di destinazione della comunicazione e deve, altresì, dimostrare che tale situazione è incolpevole, non potendo cioè essere superata dall’interessato con l’uso dell’ordinaria diligenza.

In altre parole, cercare di evitare un provvedimento sfavorevole da parte dell’azienda semplicemente rifiutando la raccomandata o evitando di riceverla è un comportamento che non ha nessun effetto pratico, e che è in realtà deleterio perché non consente la pronta risposta e l’utilizzo nei tempi dovuti dei mezzi d’impugnazione previsti dalla legge da parte del lavoratore.



Infine:

Quando l’atto è consegnato a mani di un familiare convivente deve presumersi che lo stesso sia giunto nella sfera di conoscibilità del destinatario: la dichiarazione di convivenza resa dal consegnatario dell’atto fornisce sufficienti garanzie sulla successiva effettività della consegna. Lo ha affermato la Cassazione nella sentenza 20651/13.


Per quanto concerne invece la notifica ad un servizio di portierato, ecco una interessante lettura:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


_________________
Master "Anestesia e Terapia intensiva" 2004
ACLS IRC/ERC 2004
Competence in elettrostimolazione cardiaca 2006
Laurea Magistrale Sc. Inf.che 2009
Master in "Nursing degli accessi venosi centrali" 2011
Master in "Infermieristica Legale e Forense" 2014
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
azbzzz
DIRETTORE GENERALE
DIRETTORE GENERALE


Registrato: 11/11/08 21:12
Messaggi: 6030
Residenza: padova

MessaggioInviato: Sab Ago 16, 2014 9:14 am    Oggetto: Rispondi citando

Quante storie legali ma per un semplice infermiere pensate proprio si muova un dirigente o basta una telefonata e un infermiere si trova sempre? Ok

_________________
PAOLO

Non serve studiare per fare l' infermiere!
Top
Profilo Invia messaggio privato
SWAN-GANZ
AMMINISTRATORE
AMMINISTRATORE


Registrato: 10/04/08 17:34
Messaggi: 47325
Residenza: Genova

MessaggioInviato: Mer Ago 20, 2014 12:00 am    Oggetto: Rispondi citando

D'accordo con Yuri, la raccomandata può ritirarla solo l'interessato.
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail MSN
SWAN-GANZ
AMMINISTRATORE
AMMINISTRATORE


Registrato: 10/04/08 17:34
Messaggi: 47325
Residenza: Genova

MessaggioInviato: Mer Ago 20, 2014 12:02 am    Oggetto: Rispondi citando

azbzzz ha scritto:
Quante storie legali ma per un semplice infermiere pensate proprio si muova un dirigente o basta una telefonata e un infermiere si trova sempre? Ok

Ah certo...questo vale solo per pochi infermieri, per le capre basta telefonargli.
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail MSN
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> LEGISLAZIONE
Vai a Precedente  1, 2
Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore
Vai a Precedente  1, 2
Pagina 2 di 2

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
c d
e



Powered by phpBB © 2001 - 2005 phpBB Group
Theme ACID v1.5 par HEDONISM
phpbb.it

Abuse - Segnalazione abuso - Utilizzando questo sito si accettano le norme di TOS & Privacy.
Powered by forumup.it forum gratis free, crea il tuo forum gratis free ora! Created by Hyarbor & Qooqoa
Confirmed

Page generation time: 0.185