Indice del forum FORUM INFERMIERISTICO IN AREA CRITICA

 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

Medici e Prelievi: succede anche da voi?

 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> ESPERIENZE
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Nurse80
ASPIRANTE STUDENTE
ASPIRANTE STUDENTE


Registrato: 02/01/16 18:32
Messaggi: 5

MessaggioInviato: Mar Feb 16, 2016 12:37 am    Oggetto: Medici e Prelievi: succede anche da voi? Rispondi citando

Premessa: non sono assolutamente una di quelle persone che va contro i medici senza motivo, sarebbe da ignoranti farlo..anche se riconosco che,come in ogni categoria, ce ne siano alcuni veramente "bizarri"

Comunque sia se c'è una cosa che non ho mai capito dei Medici, sono le loro "competenze" e "responsabilità" nei confronti di alcune manovre "pratiche" (ovvero il 90% tutte svolte dall'infermiere). Parliamo ad esempio dei prelievi, in un precedente tirocinio ero in Neurologia, e lì gli infermieri avevano conoscenze sulle manovre "pratiche" che i medici sembravano non aver mai sentito. Es: EGA arterioso, si sa che gli infermieri possono solo eseguirlo nell'arteria radiale, e si sa anche che il Neurologo non è uno specialista chirurgico.. Ma in quel reparto gli EGA venivano eseguiti dagli infermieri in tutte le zone possibili senza un minimo di "interesse" da parte dei medici, come se appunto non gli competesse..cosa che "in teoria" così non è.
La stessa identica cosa succedeva per ad esempio i posizionamenti dei SNG dove i medici venivano solo ad ascoltare al fonendo per "confermare" che fosse in posizione, ma al primo problema entravano nel panico e non si azzardavano a metterci mano sopra..e ovviamente il tutto veniva risolto dagli infermieri autonomamente.

Ora io non dico che tutto ciò sia sbagliato, anzi è solo una normale conseguenza dei diversi profili professionali, motivo per cui credo sia un po' stupido continuare a ostinarsi nel dire che l'infermiere debba essere controllato nei prelievi arteriosi e non possa eseguirli nella zona femorale ad esempio, perché è competenza del medico..Perché poi in realtà li fanno loro. Secondo me tra l'altro, in questo caso, il comportamento dei medici (nell'evitare di mettere mano dove non sanno fare) è anche corretto visto che andrebbe fatto solo ciò di cui si ha le conoscenze e/o manualità (es: se non so posizionare un PICC non mi ostino a farlo solo per dimostrare che anche un infermiere può).

Dall'altra parte mi è stato raccontato invece di reparti anche chirurgici dove invece i prelievi arteriosi vengono svolti tutti dai medici, che dimostrano una pessima manualità. Ma si parla di racconti, roba non vista da me anche se non fatico a crederci visto che non è la prima che sento.

Al momento però sto facendo tirocinio anche io in un reparto chirurgico e di prelievi arteriosi fin'ora non ne ho visti fare..Però una cosa che sinceramente non capisco è il rapporto tra chirurgo e prelievi VENOSI. Perchè di fatto ogni qual volta la vena non viene trovata da un infermiere viene chiamato l'anestesista.. Ora so che questa è una pratica comune e ammetto anche di non saperne niente di chirurgia pratica (interventi insomma) ma mi sono sempre chiesto, un chirurgo affermato ha seriamente difficoltà a reperire una vena o si rifiutano semplicemente di provarci? Perché di essere ho sempre pensato che i chirurghi (anche i "generali") affrontassero situazioni tecnicamente molto più difficili nei loro interventi. Anche perché di essere i chirurghi mi sembrano molto bravi e preparati anche in roba solitamente svolta dall'infermiere (gestione sondini, medicazioni avanzate ecc ecc) ma coi prelievi non ho mai capito come funziona.


E poi soprattutto, perché viene chiamato l'anestesista se da tempo anche in Italia esiste l'ecografo? (Che gli infermieri possono usare)
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
SWAN-GANZ
AMMINISTRATORE
AMMINISTRATORE


Registrato: 10/04/08 17:34
Messaggi: 47327
Residenza: Genova

MessaggioInviato: Mer Feb 24, 2016 1:36 am    Oggetto: Rispondi citando

Ciao!
I profili professionali sono una cosa e la realtà un'altra. Ognuno si prende la responsabilità di quella che fa a prescindere.
Ogni reparto, azienda ospedaliera, città e nazione ha le sue regole/leggi, sta al gruppo seguirle o meno e perchè si oppure perchè no.

Si...tante assurdità ma personalmente la vedo così: un gruppo lavora sempre in sintonia e ci si aiuta l'un l'altro nella procedura, se un medico non riesce in femorale e c'è urgenza di avere una pressione cruenta perchè non far provare l'infermiere? ti dirò che non è un problema di oggi, queste cose sono sempre esistite, dai cateterismi vescicale del mansionario ai prelievi di oggi, ecografi eccetera.

Se un infermiere è competente fa quelle che deve fare per il paziente. Se l'anestesista non riesce ad intubare e intuba l'infermiere e il paziente respira grazie ad un tubo endotracheale collegato ad un respiratore, nessuno ti potrà mai dire nulla.
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail MSN
Vailaz91
ASPIRANTE STUDENTE
ASPIRANTE STUDENTE


Registrato: 16/02/15 12:36
Messaggi: 24

MessaggioInviato: Gio Feb 25, 2016 12:08 pm    Oggetto: Rispondi citando

Sono d'accordo con S-G...
in Italia sappiamo che noi infermieri possiamo fare ciò che sappiamo fare (ovvero tutto, e niente!).
Abbiamo però SEMPRE la responsabilità su quello che facciamo che sia nostro "compito" comunemente riconosciuto (prelievo venoso) o che non lo sia (posizionamento di una radiale o di una femorale o di un cvc)...
Se ho imparato a farlo e lo faccio bene nessuno può dirmi niente.
Se ho imparato a farlo e lo faccio male mi trovo nei casini se il mio "saperlo fare" non è certificato (es ho imparato a mettere i PICC in reparto ma non sono ufficialmente certificato)
Se non ho imparato a farlo e lo faccio bene nessuno dirà mai niente...
Se non so farlo e lo faccio male...questa è colpa grave per imprudenza.
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
SWAN-GANZ
AMMINISTRATORE
AMMINISTRATORE


Registrato: 10/04/08 17:34
Messaggi: 47327
Residenza: Genova

MessaggioInviato: Mar Mar 08, 2016 12:30 am    Oggetto: Rispondi citando

Esatto...diciamo però più che "nessuno può dirmi niente" che..."nessuno ha interesse a dirti qualcosa" a meno che non vogliano farti fuori... Wink
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail MSN
Yuri
COORDINATORE MODERATORI
COORDINATORE MODERATORI


Registrato: 04/01/10 23:45
Messaggi: 1260
Residenza: Fiesole (FI)

MessaggioInviato: Ven Apr 08, 2016 7:50 pm    Oggetto: Rispondi citando

Il tutto si riconduce alla giurisprudenza, alla fin fine.
Non mi risulta che il posizionamento di accessi vascolari assuma carattere di esclusività, ovverosia non è scritto da nessuna parte che per reperire tali accessi si debba essere in possesso di un titolo specifilo (es. laurea in medicina e chirurgia). Ne consegue che se io sono in grado di farlo perchè adeguatamente formato (e ciò vale anche per i medici), posso farlo. Potremmo discutere su accessi vascolari più importanti come giugulari o succlavie, laddove una complicanza presupporrebbe la presenza di un medico per poterla gestire (es. emo/pneumotorace).

Tutto ciò, però, deve poi scontrarsi con la dura realtà, laddove ti ritrovi davanti ad uno di quei giudici convinti che gli infermieri siano quelli che "portano le padelle".

Per parlare del "nessuno ti dice niente" è semplice...nessuno ti dice niente fino a che tutto fila liscio. Al primo problema, vai tranquillo che ci sarà il furbo di turno che dirà: "ma a te chi l'ha ordinato di mettergli quel femorale?".

_________________
Master "Anestesia e Terapia intensiva" 2004
ACLS IRC/ERC 2004
Competence in elettrostimolazione cardiaca 2006
Laurea Magistrale Sc. Inf.che 2009
Master in "Nursing degli accessi venosi centrali" 2011
Master in "Infermieristica Legale e Forense" 2014
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
SWAN-GANZ
AMMINISTRATORE
AMMINISTRATORE


Registrato: 10/04/08 17:34
Messaggi: 47327
Residenza: Genova

MessaggioInviato: Mar Apr 12, 2016 12:05 am    Oggetto: Rispondi citando

Sono d'accordo Yuri. Per i magistrati, la maggior parte almeno per quanto sentito dire, siamo proprio definiti così o poco distanti.
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail MSN
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> ESPERIENZE
Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
c d
e



Powered by phpBB © 2001 - 2005 phpBB Group
Theme ACID v1.5 par HEDONISM
phpbb.it

Abuse - Segnalazione abuso - Utilizzando questo sito si accettano le norme di TOS & Privacy.
Powered by forumup.it forum gratis free, crea il tuo forum gratis free ora! Created by Hyarbor & Qooqoa
Confirmed

Page generation time: 0.337