Indice del forum FORUM INFERMIERISTICO IN AREA CRITICA

 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

Terapia sostitutiva, i nuovi ormoni

 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> FARMACOLOGIA
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
ghigo
RICERCATORE INFERMIERISTICO
RICERCATORE INFERMIERISTICO


Registrato: 31/05/08 22:29
Messaggi: 1421
Residenza: La Spezia

MessaggioInviato: Dom Giu 15, 2008 2:42 pm    Oggetto: Terapia sostitutiva, i nuovi ormoni Rispondi citando

Terapia sostitutiva, i nuovi ormoni

Farmaci


di Anna Mirabile

Madrid - Assolta a terapia ormonale sostitutiva (TOS). Lo sostengono i medici convenuti a Madrid nel Palacio Municipal de Congresos dove dal 19 al 23 maggio si è svolto il 12 Congresso sulla Menopausa, massimo appuntamento planetario che ogni tre anni riunisce i maggiori esperti da tutte le Nazioni per fare il punto sull'argomento. Sono soprattutto i ginecologi, i cardiologi e gli endocrinologi a crederci battendo sul tasto della TOS con benefici di gran lunga maggiori rispetto alle controindicazioni, sull'analisi degli orientamenti futuri e sugli aspetti sociali e psicologici della salute e della qualità della vita nella donna. Le malattie cardiovascolari risultano essere la prima causa di morte, il killer principale dopo la mezza età.
In Italia il numero di donne che ha superato i 50 anni è di circa 11 milioni e l'attesa di vita è oltre gli 82 anni, tra le più elevate del mondo. Vale a dire che un'italiana vive per circa 30 anni in postmenopausa. Fra queste, oltre il 70/75 per cento presenta dei sintomi dovuti alle carenze ormonali. In effetti l'interruzione della produzione da parte dell'ovaio degli ormoni estrogeni e del progesterone determina importanti modificazioni sintomatologiche, dell'aspetto fisico, della fisiologia organica, spesso vissute dalle pazienti in modo conflittuale.
Marco Gambacciani, ginecologo della Clinica Ostetrico-Ginecologica del Santa Chiara di Pisa e membro del Comitato Direttivo del Congresso spiega quanto l'assenza del ciclo provochi un senso di sconforto nell'universo femminile. "La menopausa è un segnale biologico molto forte. Nelle mestruazioni non solo si racchiude l'emblema della femminilità, ma anche una protezione globale dell'organismo. Ormai abbiamo compreso che la terapia ormonale sostitutiva va regolata da paziente a paziente. I farmaci oggi disponibili riescono a proteggere da ipertensione e osteoporosi anche con dosaggi molto bassi. Ci sono cerotti con soli 14 microgrammi di estroprogestinici o di testosterone che aiutano a vivere meglio. Anche il Dhea, (ormone maschile prodotto dalle ghiandole surrenali che si può preparare in farmacia su prescrizione medica) aiuta nella fase di transizione. A 45 anni un dosaggio sostenuto è adeguato, ma a 65 le dosi vanno modificate in funzione delle necessità biologiche e anagrafiche. Nuovi progestinici, come il drospirenone, riducono la ritenzione di acqua, sodio e limitano la formazione dei grassi. Le pazienti trattate con questi farmaci perdono peso".
Al momento sono disponibili sul mercato combinazioni farmacologiche molto efficaci di 17b-estradiolo e 2 mg di drospirenone per il trattamento dei sintomi menopausali e la prevenzione dell'osteoporosi, approvate in Europa, Sud Africa, Asia, Australia, America Latina.
A differenza di altre terapie ormonali, queste formulazioni non provocano ipertensione. "Il drospirenone è un nuovo progestinico con proprietà antagoniste del recettore dell'aldosterone, caratteristiche che non sono finora ancora state descritte per nessun altro progestinico sintetico", conferma Giuseppe Rosano, cardiologo e direttore dell'IRCCS San Raffaele di Roma, "Alcuni studi clinici hanno dimostrato che la terapia

ormonale sostitutiva, intrapresa entro 10 anni dalla menopausa, riduce il rischio cardiovascolare. Gli studi americani Women's Health Initiative in cui fu osservato un aumento di mortalità, usavano medrossiprogesterone acetato abbinato agli estrogeni, utilizzando lo stesso dosaggio a 50 come a 80 anni. In Europa trattiamo tutta una gamma di ormoni di tipo

progestinico diversi, di terza generazione. Gli studi osservazionali hanno dimostrato che la terapia ormonale sostitutiva tutela le pazienti dall'ipertensione. Su 100 donne dopo i settanta anni, 75 muoiono per un evento cardiovascolare, non possiamo dimenticarlo", conclude Rosano.

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato MSN
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> FARMACOLOGIA
Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
c d
e



Powered by phpBB © 2001 - 2005 phpBB Group
Theme ACID v1.5 par HEDONISM
phpbb.it

Abuse - Segnalazione abuso - Utilizzando questo sito si accettano le norme di TOS & Privacy.
Powered by forumup.it forum gratis free, crea il tuo forum gratis free ora! Created by Hyarbor & Qooqoa
Confirmed

Page generation time: 1.832